Recensione Libro Due Ore al Top di Josh Davis

Recensione Libro Josh Davis - Due Ore al Top - Alessandro Ingala

Argomenti dell'articolo

Recensione Libro Josh Davis - Due Ore al Top - Alessandro Ingala

Recensione Libro Due Ore al Top di Josh Davis

Recensione Libro Josh Davis - Due Ore al Top - Alessandro Ingala

Argomenti dell'articolo

Il focus di Due ore al top è la gestione ottimale delle energie per il miglioramento della produttività. L’autore fornisce gli strumenti per lavorare con la massima concentrazione nelle due ore in cui il cervello umano investe al meglio le sue energie.

Grazie ad alcune ricerche scientifiche citate nel libro, ho scoperto che il nostro cervello è progettato per rimanere in stato di allerta. Da cavernicoli questo serviva a riconoscere predatori o altri pericoli e sopravvivere. Quindi il nostro sistema centrale capta e segue con molta facilità distrazioni e spunti.

Tuttavia i punti critici delle nostre giornate (per quanto riguarda la concentrazione) possono essere pianificati con anticipo e gestiti riducendo al minimo il dispendio delle energie.

Come già noto, la mente non è in grado di avere performance di alto livello per tutta la giornata.

Le attività vanno quindi organizzate con accortezza, facendo attenzione all’ordine di svolgimento e al consumo mentale che richiedono.

Non mancano, infine, riferimenti molto utili all’alimentazione e all’attività motoria.

Perché ho letto il libro Due Ore al Top

Sentivo il bisogno di migliorare le mie performance di consulente, così ho iniziato a cercare online dei libri che potessero indicarmi la strada.

In particolare quello di cui sentivo il bisogno erano delle riflessioni legate alla produttività. Mi sembrava di lavorare tante ore di seguito, arrivando alla fine della giornata con una sensazione di frustrazione, come se le attività portate a termine non fossero mai sufficienti. Non so se capita anche a te…

Cosa ho imparato dalla lettura di Due Ore al Top

Grazie a questo libro ho capito che per essere un buon consulente e per migliorarsi costantemente bisogna investire su diverse aree della propria vita.

In primo luogo ho investito sullo spazio di lavoro, prendendo spunto dagli accorgimenti citati nel libro su illuminazione, ordine/disordine, organizzazione della postazione.

Poi ho cominciato a gestire i miei incarichi in base all’impegno che richiedono e ai momenti fisicamente e mentalmente più adatti all’operatività, lasciando degli spazi di “respiro”…

Quando sento la necessità di distrarmi, ho imparato ad evitare di girovagare tra le news, o sui social… Mi concedo consapevolmente qualche minuto per liberare la mente e recuperare le energie, per poi tornare alle mie attività.

Consiglio questo libro a tutti quelli che hanno il desiderio di essere più produttivi. 
Per me essere più produttivi significa fare meglio le cose, a volte anche in meno tempo ed arrivare a fine giornata di buon umore.

Nota: in qualità di affiliato Amazon, ricevo un compenso per gli acquisti idonei. Tale compenso lo devolvo interamente alle Associazioni per la Ricerca contro il Cancro.

Condividi l’articolo

Argomenti dell'articolo